Dove e come è fatto uno smartphone

  • 06, mar 2016
  • Mercato

Per esser un oggetto così popolare, quali sono e da dove provengono i materiali con cui è realizzato?

Una domanda interessante che ha delle implicazioni centrali sul mercato del lavoro, i metodi e i costi di produzione e le ricadute possibili sull’ambiente.

Luoghi

Con materiali provenienti dalla maggior parte dei continenti, produzione decentralizzate in Sud America e Asia, laboratori di ricerca in USA, Canada, Russia, Europa, il telefono mobile è un prodotto di “fabbricazione globale”.

Materiali

In media in ciascun cellulare troviamo:

miscele di metalli più o meno preziosi

petrolio per la realizzazione delle plastiche

E’ importante ricordare come a questi andrebbe aggiunta la voce “energia” nelle sue diverse forme. Non ci riferiamo a quella richiesta per produrlo quanto a quelle impiegate per l’estrazione e raffinazione dei metalli e del petrolio stesso.

Oro contenuti nei cellulari

Oro? Sì avete capito bene anche se non per forza vi arricchirete per saperlo. Anche Repubblica sembra essersene accorta. Pensate che il valore dell’ oro contenuto in un iPhone 5 è circa di un euro, mentre quello del modello precedente da 16GB supera le 100€!!

Sviluppo e processo di produzione

A prescindere dal luogo di estrazione, i materiali ­ una volta immagazzinati ­ vengono trasferiti per via navale alle industrie per la lavorazione grezza e la realizzazione delle componenti poi ai mercati occidentali per l’assemblaggio.

Analizzeremo nei prossimi articoli la filiera di produzione in dettaglio.

Commercio e distribuzione

Nel caso in cui tu abbia bisogno di una riparazione, continua leggendo Dove trovare ricambi (articolo relativo) per cellulari online?

Sono molte le marche produttrici “storiche” a cui, negli ultimi anni, vanno aggiunti i cellulari cinesi a basso costo (che nonostante i prezzi stracciati hanno dimostrato di poter competere con calibri come Samsung ).

Eppure la distribuzione segue più spesso le regole dei due giganti delle rete mobile, le piattaforme Android e  iOS che gestiscono rispettivamente i negozi digitali Google Play e Apple Store.